Home / News

News

Green revolution ed attività di impresa

18-11-2019

Il giorno 14 novembre si è svolto ad Aprilia un importantissimo convegno sull’ambiente.

Green revolution ed attività di impresa. Il più importante senza nulla togliere a tutti gli altri, che in questi tre anni abbiamo organizzato.

Più importante perché l’ambiente, parola piena di moltissimi significati merita rispetto, più importante perché l’ambiente è fonte di potenziale ricchezza se ben gestita, perché la legge è sempre più rigida con chi commette reati ambientali e per il momento contingente che in questa zona industriale stiamo vivendo con il problema miasmi e rifiuti abbandonati.

Lo scopo di questo convegno organizzato dal C.I.AP. che vuole ritagliarsi un ruolo da protagonista attivo nel migliorare la qualità della vita di questa città, è stata la condivisione delle informazioni sulle autorizzazioni ambientali, la gestione dei rifiuti e l’economia circolare con un focus sugli eco-reati che legano Ambiente e industria, spesso in contrasto.

Ora è il momento di mutare questa tendenza trasformando il tutto in una sinergia positiva.

Grandissima affluenza. Oltre 70 persone tra imprenditori, amministrazione locale, cittadini, associazioni di categoria e professionisti del settore hanno partecipato al convegno.

Abbiamo avuto il privilegio di avere il patrocinio della Regione Lazio, Università Campus Bio-Medico di Roma, lo studio legale Ansaldo e Pavia e la Self Garden.

Altissimo il livello dei relatori che si sono resi disponibili per un dibattito sui temi legati all'ambiente entrando nello specifico dei problemi ambientali che stiamo vivendo all’interno della nostra zona industriale e che coinvolgono l’intera città.

Il dibattito è stato molto caldo ed animato. Aziende e cittadini rappresentati dai comitati di quartiere hanno espresso chiaramente i disagi che stanno vivendo dal punto di vista del benessere e dalla preoccupazione di non sapere ciò che stiamo respirando.

E’ intervenuta l’assessore Michela Biolcati che ha portato delle novità circa il lavoro che l’amministrazione sta portando avanti con il potenziamento del settore ambiente con un nuovo dirigente, con un ordinanza ad una delle due aziende coinvolte nei miasmi ed un passo avanti verso lo sgombero dai rifiuti dello stabilimento di via delle scienze, con il riscatto da parte della provincia dell’assicurazione a copertura di un eventualità del genere.

La cosa che ci lascia sempre più perplessi, fermo restando che apprezziamo la buona volontà che ci si sta mettendo è che la lentezza burocratica è assurda. Quanto passerà ancora prima di vedere risolti questi due casi?

Ci poniamo anche altre domande. Ci sono altri due casi uno molto importante riguardante i miasmi l’altro i rifiuti ma di questi non sappiamo nulla. Come mai chiediamo all’amministrazione??

Sconcertante inoltre la risposta dell’Arpa all’esposto presentato dal CIAP che richiedeva di effettuare dei monitoraggi dell’aria puntuali in zona industriale per determinare la qualità dell’aria che stiamo respirando.

A causa della mancanza di una presa di posizione decisa a tutela della salute e del benessere della persona, durante il dibattito e consigliati dai legali presenti, si è ipotizzata un’azione decisamente più dura verso le aziende colpevoli delle molestie olfattive e gli enti pubblici che non ottemperano al loro ruolo in difesa dei cittadini.

Uniremo le forze Industria e Cittadini, e nei prossimi giorni ci incontreremo per portare avanti questa battaglia.

Stiamo parlando di benessere e salute della persona nulla è più importante per NOI.